Chomo Victoria

Dirigente della pesca e dell’acquacoltura, Ufficio regionale della FAO per l’Europa e l’Asia centrale, Budapest, Ungheria

13 febbraio
Sessione: CONVEGNO DI APERTURA

14 febbraio
Sessione: EUROPA CENTRALE E ORIENTALE: UN CENTRO PER L’ACQUACOLTURA D’ACQUA DOLCE – PRATICHE DI PRODUZIONE

Sessione: CONVEGNO DI APERTURA

Relazione: Adattamento ai cambiamenti climatici per i produttori di acquacoltura

I cambiamenti climatici hanno impatti quantificabili sulla produzione di pesca e di acquacoltura. L’acquacoltura è vulnerabile ai gravi eventi meteorologici come tempeste e alluvioni che causano danni alle infrastrutture e l’aumento generale della temperatura globale influisce sulla produttività delle specie e aumenta la suscettibilità degli stock ittici alle malattie. I problemi di adattamento stanno già sfidando i produttori di acquacoltura mediterranei ed europei. Tuttavia, sia la FAO che i governi, forniscono strategie di adattamento basate sulla scienza e specifiche per regione.


Sessione: EUROPA CENTRALE E ORIENTALE: UN CENTRO PER L’ACQUACOLTURA D’ACQUA DOLCE – PRATICHE DI PRODUZIONE

Moderatore

Relazione: I benefici della certificazione per i produttori di acquacoltura in Europa

 

Per i dettagli della sessione e gli altri interventi, potete visionare il Programma a questo link

Curriculum Vitae