Sforza Eleonora

Ricercatrice, Università di Padova

14 febbraio
Sessione: TECNOLOGIE E INNOVAZIONI PER LA RACCOLTA E LA PRODUZIONE DI MICRO E MACRO ALGHE

Relazione: Coltivazione in reattore continuo come metodo per stabilizzare la composizione biochimica delle microalghe: l’esempio dei carboidrati

Autori: Eleonora Sforza, Elena Barbera, Alberto Bertucco

Le microalghe e i cianobattoeri sono in grado di accumulare molcole di interesse per l’uomo, come carboidrati, proteini e lipidi. Il metodo normalmente usato, batch, di valutare le capacità di crescita ha una serie di limitazioni dovuta a fattori come l’acclimatazione della colonia biologica pre-inoculazione e il fatto che la concentrazione della biomassa cambia nel tempo. Tutto queste rende più difficile spiegare i risultati sperimentali. In un sistema continuo che opera a stato stazionario, invece, la produzione di biomassa è costante ed è bene acclimatata alle condizioni ambientali. Ciò consente di descrivere meglio in modo quantitativo la cinetica e la fisiologia del sistema. Nel funzionamento a stato stazionario, inoltre, anche la composizione della biomassa è stabile, la qual cosa è particolarmete interessante in vista della possibile commercializzazione di prodotti specifici in purezza. Nella relazione si esamina il caso di studio di un sistema continuo di sfruttamento di microalghe  per la produzione di carboidrati, tenendo conto degli effetti del regime di illuminazione e del tempo di residenza.

 

Per i dettagli della sessione e gli altri interventi, potete visionare il Programma a questo link

Curriculum Vitae