Venturini Simone

#acquacoltura #verticalfarming

Responsabile Ricerca e Sviluppo Nutritech Srl

Sessione: SANITÀ E ACQUACOLTURA: SEMPRE PIÙ OPPORTUNITÀ

Cellule staminali: dal passato al presente con uno sguardo al futuro

Le produzioni in acquacultura negli ultimi 30 anni hanno subito notevoli cambiamenti in termini di materie prime utilizzate, ambienti e di tecniche produttive.

Alcune modalità di lavorazione o componenti nel tempo sono state abbandonate in funzione di prospettive di lavoro più performanti.

Da valutazioni approfondite su Formulati e sistemi produttivi abbiamo valutato che c’è del buono nel passato accantonato, e che questo può tornare molto utile con le nuove tecnologie.

Alcune tecniche di produzione dei mangimi ormai abbandonate permettono di meglio preservare alcune sostanze interessanti, utili per i pesci che con tecniche moderne si perderebbero

Sono state eseguite osservazioni su Biòtopi naturali e valutazioni sui fabbisogni di animali da reddito e nei pesci e ciò ci ha permesso di capire che in natura ci sono sostanze che possono migliorare le performance, l’immunità, la fertilità/fecondità, ottimizzare lo stress e diminuire la mortalità.

Da queste osservazioni sono stati preparati degli “attivi” da cellule staminali vegetali.

In seguito sono state eseguite delle prove in vitro e in vivo da cui si sono potuti determinare gli effetti sugli animali da reddito, da compagnia e sui pesci.

È stato quindi possibile formulare mangimi con l’utilizzo di “attivi” da cellule staminali vegetali utilizzando nuove opportunità produttive.

#verticalfarming

Sessione: CITTÀ IS THE NEW CAMPAGNA: IL NUOVO CIRCOLO VIRTUOSO

Acquaponica opensource: quando il privato incontra il pubblico

Il progetto nasce dall’idea di un imprenditore che crede nella sua realizzazione e vede in un gruppo di esperti la concretezza di realizzare una squadra creativa e alternativa di professionisti.

Unitamente al comune di Fiorano, che investe nel creare un luogo adibito a palestra di idee e ricerca di innovazione, associata a relazioni positive, il progetto prende forma.

La condivisione delle conoscenze e delle idee ha portato allo sviluppo di una piattaforma OPENSOURCE

La piattaforma sviluppata ha la possibilità di controllare le condizioni ambientali del sistema monitorato anche ad elevate distanze ed intervenire quando necessario.

La piattaforma e’ stata utilizzata per il monitoraggio di un sistema acquaponico integrato situato all’interno del FABLAB di Fiorano

Il progetto si sta orientando verso un uso del monitoraggio ambientale nel territorio comunale.

Settimanalmente il Fablab e aperto al contributo e apporti all’evoluzione del progetto.

Certificato di internazionalità

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Tutte le ultime news direttamente nella tua casella e-mail!