MANCANO

  • 00G
  • 00O
  • 00M
  • 00S

ALLA PROSSIMA EDIZIONE

MANCANO

  • 00G
  • 00O
  • 00M
  • 00S

ALLA PROSSIMA EDIZIONE

  • 00D
  • 00H
  • 00M
  • 00S

TO THE NEXT EDITION

MANCANO

  • 00G
  • 00O
  • 00M
  • 00S

ALLA PROSSIMA EDIZIONE

  • 00J
  • 00H
  • 00P-v
  • 00S

à la prochaine édition

MANCANO

  • 00G
  • 00O
  • 00M
  • 00S

ALLA PROSSIMA EDIZIONE

EVENTO

Migliorare l’innovazione e la sostenibilità nell’acquacoltura adriatica
25
Maggio

--

Mercoledì

Migliorare l’innovazione e la sostenibilità nell’acquacoltura adriatica

10:30 - 12:30
Arena

I contributi del progetto AdriAquaNet alla gestione sanitaria degli allevamenti ittici e al miglioramento della qualità dei prodotti ittici.

Progetto AdriAquaNet
Siamo arrivati nella fase finale del progetto Interreg AdriAquaNet, che ha coinvolto per più di tre anni oltre 100 collaboratori, tra ricercatori e produttori di imprese, allevamenti e centri di ricerca, allo scopo di migliorare la competitività e la sostenibilità ambientale della maricoltura italiana e croata. Il progetto è strutturato in tre grandi aree: a. sviluppo di soluzioni innovative per l’allevamento e la nutrizione di branzino e orata e nuovi sistemi per il risparmio di energia negli impianti di produzione; b. miglioramento della gestione sanitaria degli allevamenti attraverso lo sviluppo di nuovi vaccini stabulogeni e terapie basate su prodotti naturali; c. valutazione della qualità sensoriale e igienico-sanitaria delle nuove proposte di prodotti finali e indagini di marketing per valutare la percezione dei consumatori nei confronti dei nuovi prodotti ottenuti dalle due specie ittiche.  
AdriAquaNet è un progetto complesso ma anche unico sul territorio, poiché si impegna a trasferire,  attraverso diversi corsi di formazione, conoscenza avanzata e nuove tecnologie all’intera filiera della maricoltura – dalla gestione degli impianti di produzione fino al mercato dei prodotti ittici trasformati – per promuovere la sostenibilità ambientale degli impianti ittici, salvaguardare il benessere dei pesci allevati e al tempo stesso fornire prodotti sicuri capaci di soddisfare le aspettative dei consumatori.  In quest’ottica sono stati elaborati anche due workshop formativi dedicati a operatori, tecnici, allevatori e veterinari che sono inclusi nel programma di AQUAFARM 2022 riguardanti due grandi aree tematiche come la sanità e la qualità dei prodotti ittici.
La partecipazione ad entrambi i workshop è gratuita ed è riconosciuta tra le attività formative dell’API.
A tutti i partecipanti di entrambi i workshop verrà consegnata la certificazione relativa. Inoltre, i workshop sono accreditati e prevedono l’assegnazione di 1.4 crediti ECM per la professione Medico Veterinario (nr.ARCS 22044) in collaborazione con ARCS Azienda Regione di Coordinamento per la salute della Regione Friuli Venezia Giulia and SC Centro Regionale Formazione.

COME ISCRIVERSI:
Per l’iscrizione è necessario inoltrare la scheda compilata di registrazione al referente: isabella.selleri@arcs.sanita.fvg.it, o eventualmente in cc all’indirizzo formazione@arcs.sanita.fvg.it.


Workshop 1: Gestione sanitaria degli impianti ittici
Il workshop che si rivolge ai medici veterinari, biologi, produttori animali, agronomi, allevatori, operatori del settore, porta i contributi del lavoro di ricercatori che si occupano di migliorare la gestione sanitaria degli allevamenti attraverso lo sviluppo di nuovi vaccini autologhi e terapie basate su prodotti naturali. Due vaccini contro Vibrio harveyi e Tenacibaculum maritimum sono stati sviluppati presso l’Istituto croato di veterinaria (CVI) di Zagabria e testati in branzino, mentre circa un centinaio di composti da organismi marini sono stati purificati nei laboratori del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Napoli e Padova e saggiati per la loro attività antibatterica/immunomodulante presso l’Università degli studi di Udine. I risultati della sperimentazione costituiscono la premessa per perseguire la tutela brevettuale. Al contempo, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) ha messo a punto un metodo pratico di valutazione da applicare negli impianti per monitorare lo stato di benessere dei pesci allevati.

Workshop 2: Qualità dei prodotti ittici
Il workshop che si rivolge ai medici veterinari, biologi, produttori animali, agronomi, allevatori, operatori del settore, propone due approfondimenti portati dai ricercatori dell’Università degli studi di Udine, frutto di lavoro e collaborazione fra diversi partner di ricerca e allevatori sul territorio italiano e croato, che si intersecano tra loro: il primo intervento presenta i risultati delle prove sperimentali di alimentazione dei pesci in allevamento e utili soluzioni sui mangimi in termini di rapporto costo-efficacia, impatto ambientale, benessere dei pesci e qualità del prodotto. Il secondo intervento invece si focalizza sulla conservazione dei prodotti ittici freschi e le innovazioni relative, studiate unitamente alla valutazione della qualità sensoriale e igienico-sanitaria di spigole e orate allevate presso le aziende partner del progetto.
Entrambi i workshop si svolgono in lingua italiana. La partecipazione ad entrambi i workshop è riconosciuta tra le attività formative dell’API e a tutti i partecipanti di entrambi i workshop verrà consegnata la certificazione relativa.

DOWNLOAD:

www.italy-croatia.eu/adriaquanet
European Regional Development Fund

RELATORI

Volpatti Donatella
Tibaldi Emilio
Manfrin Amedeo
Galeotti Marco
Comi Giuseppe

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Tutte le ultime news direttamente nella tua casella e-mail!