MANCANO

  • 00G
  • 00O
  • 00M
  • 00S

ALLA PROSSIMA EDIZIONE

MANCANO

  • 00G
  • 00O
  • 00M
  • 00S

ALLA PROSSIMA EDIZIONE

  • 00D
  • 00H
  • 00M
  • 00S

TO THE NEXT EDITION

MANCANO

  • 00G
  • 00O
  • 00M
  • 00S

ALLA PROSSIMA EDIZIONE

  • 00J
  • 00H
  • 00P-v
  • 00S

à la prochaine édition

MANCANO

  • 00G
  • 00O
  • 00M
  • 00S

ALLA PROSSIMA EDIZIONE

RELATORI AQUAFARM

Bertotto Daniela

--

Relatori AquaFarm

Qualifica: professoressa associata

Istituzione/Azienda: Università di Padova – Dipartimento di Biomedicina comparata e alimentazione

Biografia
Professore Associato di Fisiologia Veterinaria presso il Dipartimento di Biomedicina Comparata e Alimentazione dell’Università di Padova. Ambiti di ricerca e didattica inerenti il benessere e la riproduzione dei pesci allevati. Ha partecipato a vari progetti nazionali ed internazionali inerenti le specie allevate in ambito di benessere, riproduzione e miglioramento in acquacoltura e ha collaborazioni attive con impianti produttivi a livello commerciale. Si dedica principalmente alla ricerca e alla valutazione di parametri di stress e alla messa a punto di protocolli di riproduzione in impianto, anche a supporto dei programmi di selezione, mediante valutazione di qualità di gameti e larve per migliorare il benessere e la produttività.

>Profilo professionale


Sessione di intervento
Acquacoltura 4.0: tecnologie e innovazioni

Intervento
Fish-PhotoCAT- Risanamento fotocatalitico dell’acqua per un allevamento ittico sostenibile

Abstract
Fish-PhotoCAT è un progetto finanziato nell’ambito del programma PRIMA (Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area) che ha lo scopo di valutare l’efficienza di un sistema di purificazione dell’acqua di allevamento basato sul trattamento fotocatalitico dell’acqua per migliorare la qualità dell’ambiente di allevamento, la produzione ittica e la sostenibilità ambientale nei sistemi di acquacoltura. Per raggiungere questi obiettivi, il sistema di purificazione a base di biossido di titanio (TiO2) sarà applicato in tutte le fasi di allevamento di due importanti specie di acquacoltura, la trota iridea (Oncorhynchus mykiss) come modello delle specie di acqua dolce e l’orata (Sparus aurata) per le specie marine. L’efficienza del sistema innovativo sarà confrontata con quella di un sistema di purificazione classico in RAS mediante valutazione di: 1) acqua in termini di composti azotati e composizione microbica; 2) parametri morfo-fisiologici di sviluppo, crescita e risposta allo stress nelle prime fasi di vita; 3) parametri di benessere e salute degli animali e di qualità e sicurezza del filetto alla taglia commerciale. Il Consorzio di ricerca vede la partecipazione  delle Università di Milano, Padova e Suez Canal (Egitto) e dell’Istituto Nazionale delle Scienze e Tecnologie del Mare (Tunisia).

IL PROGRAMMA

26
Maggio

--

Giovedì
Acquacoltura 4.0: tecnologie e innovazioni
11:30 - 13:00
Sala DEL PESCE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Tutte le ultime news direttamente nella tua casella e-mail!